top of page
Cerca

Rendere smart il tuo ufficio: “Smart office” come abbiamo semplificato il nostro lavoro quotidiano

Aggiornamento: 28 giu


Tempo fa, ci siamo chiesti come poter rendere il nostro ufficio più “Smart office”, ovvero più efficiente e piacevole attraverso l’uso di dispositivi “intelligenti” connessi alla rete. Dopo una ricerca sul web, abbiamo optato per i prodotti e i servizi offerti da Amazon, principalmente per la loro semplicità e convenienza. Esistono molti altri servizi disponibili, facilmente reperibili con una ricerca online (prova a cercare “sistemi di domotica”), ma in questo articolo ci limiteremo a condividere la nostra esperienza.

Di seguito, scoprirai quali funzioni abbiamo implementato e quanto abbiamo speso.

amazon prime

Per iniziare, abbiamo stilato un elenco delle funzioni che ritenevamo possibili grazie all’uso di assistenti virtuali e alla domotica, tecnologie che migliorano la qualità della vita e del lavoro. Abbiamo poi delineato ciò di cui avevamo bisogno. Il primo passo è stato scaricare l’app di Alexa, disponibile gratuitamente su Play Store e App Store. Dopo aver completato la registrazione, abbiamo avuto accesso ai vari servizi che esamineremo di seguito. Ci siamo iscritti ad Amazon Prime, che offre diversi servizi inclusi, come le consegne rapide, Amazon Video e Amazon Music, oltre a un drive illimitato che utilizziamo per condividere file internamente. I nostri uffici si sviluppano su due piani e una delle funzioni che ci interessava era la possibilità di comunicare tra i vari uffici attraverso un interfono facile da usare. Per questo, abbiamo adottato dispositivi Echo Dot ed Echo Show,


echo show

con orologio, sostanzialmente auto parlanti intelligenti connessi all’assistente virtuale di Amazon, Alexa. Grazie alla funzione chiamate all’interno dell’app Alexa, installando i diversi dispositivi con i nomi appropriati, è stato possibile comunicare tra le diverse stanze dell’ufficio. Oltre a questa utile funzione, i dispositivi permettono di interagire con la voce e offrono informazioni su molti argomenti utili per noi, traducono frasi in varie lingue, eseguono calcoli…

Successivamente, abbiamo aggiunto diverse prese smart della Meross,

applicazione

dispositivi che si inseriscono direttamente nelle prese di corrente. Questi ci hanno permesso di comandare con la voce l’accensione e lo spegnimento di diversi dispositivi presenti in ufficio, come la macchina del caffè, il ventilatore, i computer e perfino il modem. Inoltre, abbiamo potuto monitorare il consumo dei vari elettrodomestici collegati, attraverso l’app delle prese. In seguito, abbiamo sostituito le lampadine dei lampadari con luci LED dimmerabili. Queste, oltre a permettere di risparmiare sulle spese di elettricità, ci hanno permesso di comandare l’illuminazione tramite comandi vocali, regolando l’intensità e il colore delle luci.

Abbiamo poi aggiunto un televisore con una Fire Stick, una chiavetta simile a una pen drive da collegare alla presa HDMI del televisore. Grazie alla possibilità di scaricare applicazioni, ora possiamo visualizzare le notizie, il meteo, il calendario, scegliere musica di sottofondo e usufruire di altre funzioni comode. Ad esempio, durante la pausa pranzo, possiamo guardare un episodio delle varie serie disponibili sul servizio di streaming incluso nell’abbonamento.

Abbiamo integrato una stampante Wi-Fi di HP, che grazie al software interno è in grado di inviarci un messaggio quando l’inchiostro sta per terminare e offre la possibilità di ordinarlo direttamente da Amazon, così da non rimanere mai senza. Inoltre, tramite i comandi vocali, è possibile stampare automaticamente liste della spesa e altro.

Un’altra funzione molto utile è stata l’installazione di un termostato smart che regola la temperatura in automatico, anch’esso regolabile tramite frasi come “abbassa la temperatura” o un semplice “ho freddo”.

Utilizzando l’applicazione di Alexa, abbiamo scoperto la possibilità di creare ed utilizzare delle “routine”, una funzione pratica e comoda che ci permette di attivare vocalmente, attraverso una frase specifica scelta da noi, una serie di azioni programmate in successione dei diversi dispositivi installati.

Facciamo un esempio: la mattina, quando arrivo, interagisco con uno dei dispositivi Echo dicendo “Alexa, buongiorno”. Il dispositivo riconosce una parola chiave che attiva una serie di eventi nel mio ufficio. Prima mi risponde dandomi il buongiorno e chiamandomi per nome (i dispositivi sono in grado di riconoscere la voce di chi interagisce), poi mi fornisce il meteo e le notizie più rilevanti del giorno, la situazione del traffico e gli eventi precedentemente registrati sul calendario a cui è associato. Nel frattempo, grazie a un termometro interno, regola la temperatura dell’ambiente interagendo con il termostato, accende la macchina del caffè, il monitor comune, e le varie ciabatte elettriche a cui sono collegati i PC, e per finire mi dice un evento importante accaduto in passato lo stesso giorno.

Questo è un esempio di routine che abbiamo adottato, ma ne abbiamo create molte altre, per semplificare una serie di azioni ripetitive in automatico, come spegnere tutte le luci e scollegare le prese prima di chiudere l’ufficio.

Un’altra funzione interessante sono le cosiddette skill, piccoli programmi generalmente gratuiti che si possono scaricare all’interno dell’applicazione Alexa, grazie alle quali si possono espandere le possibilità del sistema. In realtà sono piccole cose, ma comunque utili. Un esempio è la skill “Assistente Abiti”, chiedendo ad Alexa di avviare la skill, l’assistente vocale ti suggerirà cosa indossare in base al tempo, se prendere l’ombrello o portare una maglia in più prima di uscire, o altre che possono ricordarti quale sacco dell’immondizia portare fuori in base al giorno, remind vari e molto altro.

L’ultimo prodotto di cui vorrei parlare sono in realtà due: i robot aspirapolvere


robot aspirapolvere

che abbiamo implementato al sistema. Avendo un cane di grande taglia a pelo lungo che si aggira per gli uffici, abbiamo optato per questi aspirapolvere smart, uno per piano, entrambi controllabili tramite voce, molto utili per tenere il pavimento sempre pulito, aspirando polvere e peli. Grazie alla creazione di una routine sull’applicazione Alexa, per avviarli è sufficiente dire “avvia le pulizie” ed entrambi i robot si mettono al lavoro. Grazie a dei sensori anticollisione e caduta, sono in grado di pulire gli ambienti senza interventi. Una volta esaurita la carica (comunque sufficiente per pulire i nostri spazi), tornano automaticamente nella loro stazione di ricarica.

Fino a qui, abbiamo decantato le lodi di questa infrastruttura, ma chiaramente non è stato tutto perfetto ed immediato. In realtà, non serve un ingegnere per installare il tutto, ma la procedura non è stata senza intoppi, soprattutto con dispositivi non direttamente realizzati da Amazon, quindi con qualche piccolo problema di compatibilità. Bisogna dire che la nostra scelta è stata dettata da una necessità di semplicità d’installazione e di risparmio, essendo alla prima esperienza in questo senso. Sicuramente, ci sono sul mercato prodotti più specifici e anche costosi, con caratteristiche e prestazioni migliori, ma tutto sommato devo dire che tutto funziona come previsto, salvo qualche bug. In conclusione, la nostra esperienza è stata decisamente positiva.

Vediamo ora quanto ci è costato il tutto. Per trovare le offerte migliori, abbiamo aspettato il Black Friday, dove molti dei prodotti di Amazon erano in offerta. Se qualcuno volesse cimentarsi in questo tipo di progetti, senza investire grandi capitali, il nostro consiglio è di aspettare le offerte che si ripetono spesso durante l’anno, si può arrivare a risparmiare fino al 40%.

In rete potrai trovare guide e video più dettagliati sulle varie funzioni esposte in questo articolo, ma se hai qualche curiosità su come abbiamo fatto puoi scriverci una mail con le tue domande, faremo il possibile per aiutarti. Grazie per essere arrivato fin qui, speriamo che questo articolo possa esserti di aiuto.


Di seguito, vi lasciamo una lista delle attrezzature che abbiamo utilizzato per realizzare il nostro progetto e i servizi a cui ci siamo iscritti per sfruttare al meglio le funzioni, i servizi si possono provare per 30 giorni gratis, così da poter valutare con calma quali vi interessano e quali no.

 

Servizi in abbonamento (periodo di prova gratuita)


Dispositivi echo


Dispositivi smart


Questo blog potrebbe contenere link di affiliazione ad Amazon o servizi simili. Selezioniamo accuratamente ogni prodotto per assicurarci che corrisponda ai nostri standard di qualità e utilità. Il tuo supporto attraverso questi link ci aiuta a mantenere il nostro sito e non influisce sul prezzo che paghi.” grazie 

63 visualizzazioni

Komentarai


KONZU SRLS

MACCHINE UTENSILI

bottom of page